Cosa è meglio usare: lo scovolino, il filo interdentale o l’idropulsore?

postato in: Blog, Occhio alla salute | 0

Chiarimenti sulle differenza di utilità dello scovolino, del filo interdentale e dell’idropulsore.

Lo scovolino è uno spazzolino che serve per pulire gli spazi tra un dente e l’altro, completando la pulizia fatta con il normale spazzolino da denti. Gli scovolini sono di forma cilindrica o conica e ne esistono di diverse misure (da extrafini a extralarge) per potersi adattare alle diverse tipologie di spazio presenti nella bocca dei pazienti. Quando lo scovolino viene calzato nello spazio da detergere, le sue setole spazzolano le superfici dei denti e massaggiano la gengiva. Lo scovolino rappresenta uno strumento gradevole e decisamente più comodo da usare rispetto al filo interdentale per pulire gli spazi interdentali.

Tuttavia, il filo interdentale è ancora l’unico strumento efficace da usare in situazioni particolari in cui i denti sono molto affollati o addirittura accavallati o scorrettamente sovrapposti tra loro.

L’idropulsore, invece, è un getto d’acqua erogato da un apposito puntale (collegato a una macchinetta ad alimentazione elettrica). Lo scopo del getto d’acqua è quello di rimuovere residui di cibo che possono essere rimasti incastrati: svolge quindi le funzioni di uno stuzzicadenti e, come questo, se non usato correttamente e con moderazione, potrebbe risultare traumatico per le gengive.

In una dentatura sana o con otturazioni correttamente eseguite, alla fine del pasto non deve residuare cibo incastrato che renda necessario usare lo stuzzicadenti: se così non fosse, vi suggerisco di farvi controllare e di risolvere il problema invece di ricorrere per mesi o per anni all’uso dello stuzzicadenti.

Nei pazienti portatori di protesi, invece, è a volte possibile che restino degli spazi anomali che diventano ricettacolo di detriti alimentari: solo in questi casi può restare utile l’uso dell’idropulsore. Questo strumento va allora aggiunto allo spazzolino, allo scovolino o al filo interdentale, dispositivi che in nessun modo possono essere sostituiti dall’uso esclusivo dell’idropulsore.

Cosa è meglio usare: lo scovolino, il filo interdentale o l’idropulsore? ultima modifica: 2017-09-11T09:19:10+00:00 da Claudia Bittante