Serve più fiato? Ci pensa il dentista

postato in: Blog, Occhio alla salute | 0

C’è chi nuota con pesi alle caviglie; c’è chi salta con zavorre; c’è chi si allena in condizioni più difficili per poi essere avvantaggiato durante la gara.

Ebbene, anche io come dentista ti posso mettere a disposizione uno strumento per  allenare le capacità respiratorie durante l’allenamento. Si tratta di un bite, un dispositivo che viene calzato sui denti riducendo il flusso d’aria che passa dalla bocca e obbligando lo sportivo a respirare dal naso quando è sotto sforzo.

Così, tutti i muscoli coinvolti nella respirazione sono costretti a un maggior sforzo per far fluire la quantità d’aria necessaria solo attraverso le narici, e l’ampiezza dei movimenti di escursione  della gabbia toracica si ampliano per ottenere il volume d’aria necessario.

In questo modo l’altleta fa più fatica durante l’allenamento, ma poi gode di  un fiato “inesauribile” in partita quando respira senza il bite.

Serve più fiato? Ci pensa il dentista ultima modifica: 2017-05-08T10:00:44+00:00 da Claudia Bittante