Sbiancamento

 

  • I tuoi denti non hanno sempre avuto l’attuale colore e in passato godevano di maggior lucentezza?
  • Uno dei tuoi denti frontali ha cambiato colore lentamente nel tempo?
  • Hai notato un brusco cambiamento di colore a carico di un dente in seguito alla sua devitalizzazione?

Spiegazione

I casi elencati rappresentano situazioni ricorrenti che possono essere risolte facilmente. Esistono infatti diverse tecniche di sbiancamento (esterno o interno, da effettuare alla poltrona o a domicilio) e principi attivi sbiancanti a diverse concentrazioni: per ogni situazione il dentista sceglierà la metodica più indicata.

Il trattamento sbiancante esterno non comporta alcun danno e può essere all’occorrenza ripetuto nel tempo, sempre sotto supervisione del dentista. Si tratta comunque di un trattamento non permanente: la durata dei risultati dipende molto dalla qualità dell’igiene che il paziente mantiene nel tempo, dalle sue abitudini alimentari e dallo spessore dello smalto.
Durante l’applicazione del gel sbiancante, viene rilasciato ossigeno che, insinuandosi nelle porosità della struttura dello smalto e della dentina, raggiunge le molecole organiche e complesse di pigmento e, ossidandole, le riduce in molecole più semplici ed incolori.

Il trattamento sbiancante interno, si effettua invece a carico di denti devitalizzati che hanno cambiato colore; il trattamento prevede l’applicazione del principio attivo all’interno del dente permettendogli, spesso, di ritornare al suo colore originale. E’ un trattamento che non si ripete. Se necessario, lo si integra realizzando una faccetta in ceramica.

Come procedere

Prima di affrontare un trattamento sbiancante è necessario eseguire una visita specialistica per verificare che vi siano le condizioni adatte: non si può procedere, per esempio, in caso di infiammazioni delle gengive, in presenza di carie, in caso di difetti dello smalto. Bisogna altresì procedere in maniera strategica in caso di preesistenti otturazioni o corone o recessioni gengivali o difetti del colletto dei denti.

Inoltre, e’ sempre opportuno eseguire prima una seduta di igiene professionale per ottenere una perfetta detersione delle superfici dei denti sulle quali si deve applicare il principio attivo.

Il dentista, dopo un’attenta valutazione della bocca e delle abitudini di vita del paziente, potrà scegliere il metodo di sbiancamento a lui più consono.

Sbiancamento ultima modifica: 2016-06-07T14:30:20+00:00 da Claudia Bittante