Non osavo pensare che la mia situazione fosse migliorabile

Buongiorno D.ssa Bittante, sono arrivata da lei come dentista, pur arrivando da fuori Torino, grazie al passaparola che la descriveva come molto attenta alla cura del paziente nel suo insieme e non solo ai suoi denti. Io purtoppo venivo da un atteggiamento di cura di precedenti colleghi, decisamente più sommario ed approssimativo!

Così ero da anni portatrice di due denti fissi davanti molto “vistosi” e poco mimetici a cui però mi ero ormai abituata.

Oggi posso dire che ,”per fortuna ” in ottobre 2014 mi si sono improvvisamente staccati: non potevo aprire la bocca, parlare e tantomeno sorridere senza che si vedesse e ed ero ovviamente in forte imbarazzo: insomma una situazione proprio critica.

La prima buona impressione la ho avuta perchè lei si è resa subito disponibile anche fuori dal suo orario di lavoro ufficiale.

Poi, tamponata l’urgenza, mi ha cominciato a spiegare molte cose circa la mia bocca e mi ha aiutato a capire il perché di tanti problemi ,fastidi, sanguinamenti che avevo da sempre e con i quali  davo ormai per scontato di dover convivere .

È stato faticoso cambiare abitudini, è stato impegnativo venire per tanti mesi agli appuntamenti settimanali! È stato anche un impegno economico non indifferente ma alla fine il risultato è stato evidente e ho potuto capire il valore del suo lavoro!

Ho capito anche il perché dei costi vedendo quanto tempo e quanta pazienza e quante spiegazioni mi sono state riservate e quanto lavoro per rendere i due incisivi “finti” i il più possibile simili a quelli naturali.

Solo ora realizzo di aver per anni “pagato” un prezzo incalcolabile tenendo in bocca quelli vecchi così mal eseguiti!

Riguardando le foto iniziali e confrontandole con la situazione attuale, mi sembra quasi impossibile avere convissuto con il vecchio lavoro per tanti anni e non aver osato pensare prima che la situazione fosse migliorabile .

Grazie ancora di tutto

 

 

Da: Simona.
Età: 35
Professione:  operatrice turistica
Lettera del: 2015

Non osavo pensare che la mia situazione fosse migliorabile ultima modifica: 2016-07-10T17:33:36+00:00 da Claudia Bittante