La faccetta dentale migliora l’estetica del sorriso

postato in: Blog, Odontoiatria in pillole | 0

La faccetta dentale è una tecnica poco invasiva che migliora l’estetica del sorriso. É indicata soprattutto per i giovani e, in generale, per chi presenta denti fortemente consumati nel settore frontale.

La faccetta dentale è un guscio di spessore ridotto (0,5-1 mm) che viene incollato su uno o più denti frontali. Il dentista deve asportare secondo precise regole il minimo spessore necessario solo dalla faccia esterna del dente fermandosi proprio a filo del profilo della gengiva che viene massimamente rispettata.

Viene presa un’impronta della preparazione eseguita e approntato un provvisorio con cui il paziente può condurre normale vita di relazione nei giorni successivi. All’appuntamento successivo viene applicata la faccetta usando tecniche adesive. Si tratta di una metodica utilizzabile sia sui denti vitali che su quelli devitalizzati. È una tecnica molto riguardosa dei denti il cui tessuto duro viene risparmiato al massimo.

La faccetta dentale migliora l’estetica del sorriso

La faccetta è una soluzione ottima per migliorare l’estetica di un sorriso. A livello degli incisivi, infatti, le faccette, risolvono brillantemente tutti i problemi legati a difetti di forma (denti conoidi, denti sbeccati), di posizione (fessure tra i denti), nonché alterazioni marcate del colore (discromie in seguito a devitalizzazioni, macchie o difetti dello smalto, presenza di estese e invecchiate otturazioni multiple).

Per chi è utile la faccetta dentale?

Essendo una tecnica biologicamente poco invasiva, è indicata anche e soprattutto nei soggetti più giovani, nei quali è opportuno rimandare il più possibile il ricorso ad una corona. È altresì indicata in tutti i soggetti che presentano nel settore frontale più denti fortemente consumati dall’uso o abrasi da uno spazzolamento scorretto di anni o che presentano erosioni multiple dello smalto.

La faccetta dentale migliora l’estetica del sorriso ultima modifica: 2018-06-27T00:12:40+00:00 da Fabio Regina

Lascia un commento