È la cura della parte “interna” (endo) del dente e tipicamente è detta “devitalizzazione” o cura canalare. Consiste nella pulizia, sagomatura e chiusura con materiale inerte del sistema di canali che alloggiano la polpa dentale.

A chi è rivolta la devitalizzazione

  • A chi ha un dente profondamente cariato (dolente o meno)
  • a chi ha denti già devitalizzati ma che presentano infezioni croniche o acute sotto le radici già curate
  • a chi ha dolore acuto o ascessi ricorrenti.

Se non si esegue la terapia

Poiché i processi di deterioramento dei denti in odontoiatria non si risolvono mai da soli, non devitalizzare un dente con la polpa compromessa significa rischiare dolori fortissimi, ascessi e, nei casi peggiori, infezioni dell’osso che sostiene il dente.

Durata del trattamento

Alcune situazioni si risolvono con un appuntamento, altre richiedono vari appuntamenti.

Esami preliminari

È buona norma richiedere una lastra panoramica per valutare la gravità del problema e soprattutto l’importanza strategica del dente nell’economia generale della bocca. Risultano indispensabili le radiografie endorali.

Casi clinici di endodonzia

Estesa lesione ossea in zona incisale inferiore e comparsa di apertura fistolosa

Estesa lesione ossea in zona incisale inferiore e comparsa di apertura fistolosa

La paziente si presenta perché si accorge di avere una “escrescenza” sulla gengiva, pur in assenza totale di dolore. 

Estesa lesione ossea in zona incisale inferiore e comparsa di apertura fistolosa

A seguito di intervento di riposizionamento mandibolare eseguito molti anni prima, i quattro incisivi inferiori hanno perso in modo asintomatico la loro vitalità. Si è così sviluppata negli anni un'estesa lesione nella compagine ossea (macchia scura evidenziabile sotto le radici degli incisivi inferiori in radiografia).

Estesa lesione ossea in zona incisale inferiore e comparsa di apertura fistolosa

Si procede alla cura delle radici dei 4 incisivi.

Estesa lesione ossea in zona incisale inferiore e comparsa di apertura fistolosa

Dopo solo 15 giorni la fistola è scomparsa.

Frattura traumatica domestica di incisivo inferiore in giovane quindicenne

Frattura traumatica domestica di incisivo inferiore in giovane quindicenne

Il trauma casalingo riguardante un incisivo inferiore ha reso necessario una devitalizzazione.

Frattura traumatica domestica di incisivo inferiore in giovane quindicenne

Isolamento del campo operatorio e devitalizzazione del dente.

Frattura traumatica domestica di incisivo inferiore in giovane quindicenne

Dente devitalizzato e ricostruito.

Recupero denti molto cariati e compromessi

Recupero denti molto cariati e compromessi

Situazione iniziale con vecchia corona in oro bucata da anni sul molare, otturazione in amalgama spazzata sul secondo premolare e dente gravemente cariato sul primo premolare.

Recupero denti molto cariati e compromessi

Rimossa la corona in oro, il molare appare completamente cariato.

Recupero denti molto cariati e compromessi

Tolto tutto il tessuto cariato si procede alla devitalizzazione del primo premolare e al ritrattamento del molare.

Recupero denti molto cariati e compromessi

Fase di avanzamento lavori. Si è recuperata la radice del molare (su cui si ricostruirà il dente). Si è sostituita l’otturazione spezzata sul secondo premolare e si è ricostruito e monconizzato il primo premolare per realizzare una corona in ceramica.

Endodonzia (devitalizzazione) ultima modifica: 2016-06-21T15:20:26+00:00 da Claudia Bittante