I bite e i paradenti aiutano a rilassare i muscoli mastificatori e ad avere una corretta articolazione della mandibola.
Il corretto contatto tra i denti delle due arcate è fondamentale per garantire non solo estetica ma soprattutto un buon funzionamento dei muscoli masticatori, dell’articolazione temporo-mandibolare e di tutte le catene muscolari che influenzano la postura.

Il modo in cui i denti ingranano tra loro condiziona i movimenti della mandibola e rappresenta una stimolazione ripetuta per tutta la muscolatura del corpo.
Esistono diverse tipologie di bite a seconda degli scopi e dell’uso per cui vengono realizzati.

A chi è rivolto l’uso di bite

  • A coloro che soffrono di contrazioni muscolari al volto, alle spalle, al collo
  • a chi ha risvegli faticosi e accompagnati da dolorabilità diffuse
  • a chi presenta segni di forte usura o sovraccarico funzionale sui denti
  • agli sportivi che rischiano traumi dentali (si possono realizzare o adattare bite con funzione protettiva)
  • agli sportivi che vogliono aumentare la performance respiratoria nasale
  • chi soffre di russamento notturno e ha per questo una cattiva qualità del sonno o disturba gli altri nel sonno.

Se non si usa il bite

Spesso il paziente non collega i suoi problemi di schiena o collo o mal di testa ai denti e non usando un bite continuerà a soffrirne.
Per gli sportivi è maggiore il rischio di infortuni o traumi dentali.
Per molti il mancato uso di un bite notturno comporta una usura accelerata o maggiore dei propri denti che si consumano o si rompono più facilmente a causa di forze eccessive che si generano.

Durata del trattamento

Non vi è un tempo predefinito o standard.
Generalmente hanno comunque un trattamento di lungo corso e spesso il bite diventa un amico inseparabile del paziente.

Esami preliminari

Esame clinico e raccolta anamnestica accurata.
In rari casi esami radiologici specifici per valutare stato dell’articolazione temporo-mandibolare.

Hai domande, richieste o particolari esigenze?
Non esitare a contattare lo Studio dentistico della Dott.ssa Claudia Bittante
contattaci

Casi clinici bite e paradenti

Bite paradenti per sportivi

Bite paradenti per sportivi

Bite calzato.

Bite paradenti per sportivi

Visione frontale intraorale.

Bite paradenti per sportivi 

Visione bite rigido individualizzato.

Bite rigido per digrignamento notturno

Bite rigido per digrignamento notturno

Bite, dispositivo medico personalizzato realizzato su un'impronta della bocca del paziente.

Bite rigido per digrignamento notturno

Il bite calzato in bocca.

Bite rigido per digrignamento notturno

Una volta inserito, il bite non si vede e non ingombra nel parlare.

Bite e paradenti ultima modifica: 2017-12-28T12:59:10+00:00 da Claudia Bittante